Progetti socio-sanitari

  • Contrasto alle dipendenze. Progetto Guidiamoci – peer education per la percezione del rischio alla guida (Marzo 2018-Marzo 2019): Il Progetto mira a prevenire gli incidenti stradali causati dall’uso di alcool o droghe da parte dei giovani, durante la guida.
  • Mindfulness ( Settembre 2018-2019) la mindfulness come tecnica utilizzata per la riduzione dello stress
  • Nuove Povertà (Aprile -Luglio 2018): Il progetto ha inteso fornire supporto alle famiglie bisognose che non riescono a far fronte all’impegno economico. 
  • Alla ricerca delle nostre Radici(Aprile -Maggio2018). Studenti argentini ospiti del Convitto Paolo Diacono di Cividale del Friuli, di origine friulana, sono andati alla scoperta delle proprie radici.
  • S.U.N, Su! Unisciti a Noi (Marzo-Aprile 2018):.Il Progetto ha realizzato una indagine conoscitiva volta ad indagare la percezione dell’integrazione sociale e culturale dei giovani italiani ed immigrati di prima e di seconda generazione
  • Contrasto alle dipendenze. Mind the Gap (Marzo-Aprile 2017): Progetto dedicato ai giovanissimi che sono già vittime della ludopatia. Il Progetto ha visti coinvolti studenti della Scuola Media primaria di Udine.
  • Dal Cloud al booking (Dicembre 2016-Maggio2018) Il progetto intende consolidare il ruolo delle donne nell’ambito dei percorsi di imprenditorialità. 
  • Diamoci una mano (dicembre 2015 – maggio 2016) con la creazione di una rete solidale tra varie Associazioni del territorio, a supporto delle persone più bisognose.
  • Progetto “Terra e Coesione. Integrazione e Interazione” (Febbraio 2016 – Febbraio 2017) Realizzato dalle Associazioni che compongono la Rete Sarda del Sostegno a distanza ovvero @uxilia, La Rosa Roja, Los Quincios, A.se.con e Alpo, in collaborazione con l’Associazione Terre Colte che mette a disposizione i terreni per la coltivazione degli orti secondo tecniche naturali ed eco compatibili.
  • Progetto solidarietà: un intervento psico-sociale sui fattori di rischio per l’abuso delle sostanze dopanti nei contesti giovanili (Gennaio 2015) Il progetto ha l’obiettivo generale di effettuare una attività di formazione su larghissimo spettro per la prevenzione dell’uso delle sostanze dopanti nello sport giovanile.
  • Il cibo che nutre (Ottobre 2014 – Marzo 2015) Progetto che ha coinvolti gli studenti delle Scuole Secondarie sull’alimentazione responsabile ed a seguito del quale è stato prodotto un libricino divulgato tra giovani, insegnanti.genitori
  • Detenuti e Genitori: raccontami una favola (Ottobre 2014 – Marzo 2015) con il coinvolgimento dell’Istituto penitenziario di Trieste
  • Percorsi di cittadinanza attiva: l’esperienza per rafforzare la consapevolezza dei propri diritti (Maggio 2015)
  • Laboratori di Cooperazione Internazionale al Convitto Paolo Diacono (Maggio 2014 – 2015 – 2016)  Il Convitto Nazionale Paolo Diacono di Cividale ha stipulato con @uxilia una convenzione che prevede il coinvolgimento degli allievi delle classi III, IV e V dei licei in alcuni laboratori sul tema della cooperazione internazionale (con attenzione verso i Paesi in cui il sodalizio opera ormai da tempo, come Siria e Sri Lanka).
  • Gap Digitale ( Dicembre 2014-Novembre 2015) Il progetto ha sviluppato un’intensa attività di laboratorio sperimentale dedicata a donne interessate ad un uso costruttivo dei socialNetwork.
  • Parla con lei: nuove tecnologie per un carcere al femminile e per il mantenimento della genitorialità fra mamma e figlio (2014)
  • Faraway so close: il diritto dʼasilo tra accoglienza ed esclusione in Friuli Venezia Giulia (2014)
  • Voci migranti: incontrarsi oltre il muro (2014), un progetto teso a promuovere una cultura dell’accoglienza e integrazione
  • Mi Informo Ti Informo: la specializzazione dei giovani professionisti nella cultura della prevenzione al doping (2013-2014)
  • SostegnoaSofia (2013-2014), intervento umanitario sanitario Si chiama  Sofia  Kuchynska,  è nata  il 20  maggio  2008,  è affetta  da  leucemia  acuta  linfoblastica  Ph+  e recidivata  a  24  mesi  dalla  diagnosi  la  piccola  bimba  ucraina,  probabile  vittima  delle  conseguenze  di Chernobyl  e giudicata  incurabile  nel suo paese.  Grazie  allʼattività  e allʼimpegno  dellʼassociazione  @uxilia Onlus, la piccola Sofia è arriva a Trieste in poco più di 5 giorni dalla richiesta di aiuto.
  • Solidarpsico (2013-2014) La finalità del progetto è quella di favorire lo sviluppo della cultura della solidarietà, della cittadinanza attiva e del volontariato, attraverso la costituzione di un laboratorio permanente a Cividale del Friuli.
  • Rom e Sinti: cittadini europei (2013-2014) riconoscimento dei diritti di uguaglianza e delle pari opportunità.
  • SostegnoaSarah(2013) Sarah è una bimba di 14 mesi affetta problema cardiaco. Sarah è di nazionalità siriana non ha la possibilità di ottenere un passaporto. Unicamente  grazie alle pressioni  di @uxilia  e al conseguente  intervento  della Regina  Rania  di  Giordania  è  stato  possibile  far  uscire  in  brevissimo  tempo  Sara  dalla  Giordania  con  i documenti di espatrio in regola per sottoporla allʼintervento chirurgico agli Ospedali Riuniti di Bergamo e una volta  concluso,  permettere  il suo  ritorno  a casa.
  • Detenuti e genitorialità: un progetto di sviluppo ed empowerment femminile (2013)
  • Volonteatro (dal 2012 al 2014) promuovere la solidarietà della diversità e della cittadinanza attiva tramite il gioco del teatro.
  • Intervento psicosociale sui fattori di rischio per lʼuso di sostanze dopanti nei contesti giovanili (dal 2012 al 2014)
  • SostegnoadAyman (2012-2013) Il Comitato Italiano Progetto Mielina, federato in @uxilia Italia, ha promosso la raccolta fondi per sostenere economicamente e logisticamente la famiglia di Ayman. Per il bambino infatti era fondamentale sottoporsi ad un  trapianto  di  midollo  allogenico  da  donatore  non  familiare  utilizzando  cellule  staminali  emopoietiche provenienti  da  un  cordone  ombelicale.
  • SostegnoaFiorello (2012) Fiorello è un bambino di 4 anni Svizzero di Zurigo, affetto da SMA1 malattia altamente invalidante e per lo più mortale. Per la scarsa qualità di vita e il breve periodo di sopravvivenza  in Svizzera si tende a non intervenire nelle crisi respiratorie sui bambini affetti da questa malattia. Fiorello oggi è vivo grazie allʼintervento di @uxilia che ne ha permesso sia la ventilazione non invasiva (NIV) che il supporto di personale specializzato.
  • FiabeGiuridiche(2012) è lʼesempio  di  come,  attraverso  lʼuso  di  un  mezzo  di  comunicazione  informale  qual  è  la  fiaba,  si  voglia trasmettere ai bambini i valori fondamentali  che ogni essere umano dovrebbe portare con sé.
  • Skype dal carcere: genitori detenuti e professori dei figli a colloquio attraverso Skype (2011-2013)
  • Contrasto alle dipendenze. Issa la rete (dal 2011 al 2013) Misure di rieducazione nell’approccio a internet facendone cogliere ai destinatari rischi e potenzialità.
  • Ricostruzionedelbraccioadunaexragazzasoldato (2011) Grazie ad @uxilia Onlus, che ha in Sri Lanka nel distretto di Batticaloa una propria sede, Pratheepa il 17 febbraio è finalmente in Italia, nella nostra regione, per tentare un intervento di posizionamento  di una endoprotesi  in titanio dell’articolazione  del gomito persa in combattimento.  @uxilia dopo aver individuato  la ragazza ha creato i rapporti necessari all’espatrio  con il Governo dello Srilanka e con la nostra ambasciata ed ha ottenuto il visto di un anno dedicato ai programmi di ricovero di alta specializzazione riguardante Paesi non appartenenti all’Unione Europea.
  • Itraumidelpostguerra:unanuovagiustiziavoltaallariconciliazione (2011) I temi centrali affrontati nel progetto si propongono un obiettivo ambizioso, ovvero far comprendere ai giovani e i traumi della guerra e una possibile giustizia riparativa partendo dalla riconciliazione tra le persone ancor prima dei popoli.
  • FiabeGiuridiche-Comespiegareaipiccolilecosedeigrandi(2011) far  comprendere  ai giovani  e, a mezzo  loro,  ai più  piccoli,  il mondo  dei  diritti  e dei  doveri  e lʼimportanza  degli  stessi  per garantire   a   tutti   una   convivenza   pacifica   ed   unʼintegrazione   culturale   improntate   sui   valori   della uguaglianza, della libertà, del rispetto e della solidarietà umana;
  • Campus solidale a Cividale Del Friuli (2011). Il Campus Solidale è stata una full immersion di tre giorni nei quali i giovani dai 14 ai 19 anni sono stati condotti in percorsi teorici e pratici di conoscenza, promozione ed esercizio della cittadinanza attiva. 
  • Internet dallʼuso allʼabuso (2010-2011). Il contrasto alla “dipendenza” digitale tra i giovani.
  • Progetto “Anziani” (2009) realizzazione di percorsi di integrazione, gratificazione e attività fisica
  • Corso formativo “Il mondo dei minori” (2008)
  • TrasportoinItaliaetrattamentodi8bambiniiracheni gravemente malati presso lʼOspedale Infantile Burlo Garofolo di Trieste (2005) Grazie a 173.000 Euro raccolti con una sottoscrizione  dei lettori de Il Giornale e de LʼUnità, per i bambini iracheni, dopo aver riavviato lʼattività dellʼOspedale pediatrico Al Mansour di Baghdad, Auxilia ha organizzato in collaborazione  con la Onlus SPES e con lʼOspedale Infantile Burlo Garofolo di Trieste, il trasferimento in Italia  ed il trattamento  di 8 piccoli  pazienti  affetti  da gravi  patologie  non curabili  nel loro Paese  e di n.3 donatori di midollo